Hashtag: come e quando usarli

Come usare gli Hashtag

Il mondo dei social è molto variegato. C’è Facebook, nato per mettersi in contatto con amici lontani tramite testi, immagini e video. YouTube, in cui è possibile condividere con il resto del mondo i propri video. Pinterest, il social delle idee. Ogni social ha il suo modo di comunicare e di ricercare le cose. In Instagram, il social delle immagini e anche di piccoli video, a farla da padrone sono gli Hashtag, anche se spesso vengono usati in modo erroneo. Vediamo dunque cosa sono e come utilizzarli al meglio.

Cosa sono gli Hashtag

Anche se gli hashtag sono stati messi ovunque, persino sulle magliette, sono degli elementi che hanno una funzionalità ben definita, specialmente su Instagram. Innanzitutto, questi termini sono delle etichette e, come quelle cartacee, servono per identificare dei contenuti e raggrupparli in determinate categorie o tematiche. Anche se presente su più social network, quello dove vengono particolarmente utilizzati è Instagram. Infatti, facendone buon uso, è possibile aumentare i propri follower e le loro interazioni (like, commenti). Vediamo dunque come usarli al meglio.

Come usare gli Hashtag su Instagram

Con la pubblicazione di una foto o video su Instagram è possibile inserire un testo, solitamente contenente la descrizone dell’immagine. È in questa descrizione che vanno inseriti anche gli Hashtag. Come fare? Basta semplicemente inserire il simbolo del cancelletto (#) seguito dalla parola o dalle parole, senza spazi, che volete siano i vostri hashtag. Ovviamente, le parole che userete devono essere affini ai contenuti delle vostre immagini o video. Grazie alla loro attinenza, queste parole chiave possono aiutarvi a ottenere una maggiore interazione da parte degli utenti e un maggior numero di follower. Proprio per questo dovete usare hashtag molto coerenti con ciò che postate.

Quali Hashtag usare

Come menzionato, è molto importante che gli hashtag siano attinenti alla vostra immagine. Questo, però, non vuol dire che non possiate usare dei termini specifici per voi. Ad esempio, per identificare la vostra azienda, potete inserirne uno col nome della vostra azienda. Non è obbligatorio che voi usiate per forza il nome. Infatti, potrete decidere di scegliere un termine descrittivo o comunque che vi caratterizzi. Questo è vero specialmente nel caso vogliate lanciare degli eventi o addirittura dei trends.

Un altro tipo di hashtag che potete usare è quello che definisce alcune community. Se il vostro target di riferimento ha delle caratteristiche precise, potreste ricercare un hashtag associato ad esso. Non sapete come fare? Basta osservare! Guardate un po’ i profili dei vostri competitors o cercate un po’ alcune parole chiave direttamente su Instagram. Riceverete subito un aiuto dal social stesso che vi dirà quanto quel determinato hashtag è usato. Evitate quelli troppo popolari, ma concentratevi su quelli della vostra nicchia. In questo modo riuscirete ad aumentare l’engagement, o interazioni, delle persone che visualizzeranno la vostra foto.

Un ultimo consiglio

Dovete sapere che il numero di hashtag che potete inserire in un post è limitato. Infatti, superati i 30 in un post, Instagram non vi darà più visibilità, anzi… verrete penalizzati! Piuttosto limitatevi a pochi hashtag ma ben studiati! Oltre quelli caratterizzanti la vostra azienda, mettetene pochi altri, ma scelti con cura, per distinguere le varie immagini. Il modo migliore per capire quali sono i migliori hashtag da usare è sperimentare! Provatene sempre di nuovi e valutatene l’efficiacia.

Gestire i social è un lavoro a se che richiede tempo e anche cura. Molte volte, nonostante il tempo impiegatovi, potreste non ottenere i risultati sperati. Perciò evitate sprechi inutili e rivolgetevi a noi! Sapremo gestire i vostri social nel modo migliore e attirare sempre più nuovi followers! Contattateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *